Chi sono

salve a tutti.

mi presento.

Mi chiamo Antonio, ho 19 anni e sono nato a Firenze, ora però vivo a Portici, in provincia di Napoli.

Ho frequentato e mi sono diplomato in informatica all’ITC Carlo Levi di portici.

E queste sono solo le informazioni base.

Diciamo che sulla mia vita ci sarebbe molto da dire.

Iniziamo dal fatto che sono un ex malato di cancro.

Tutto iniziò all’ottavo mese di vita, mi venne diagnosticato un tumore al cervello altamente maligno.

Da lì cominciò la mia lotta alla sopravvivenza(se vogliamo chiamarla cosi).

Ma non voglio raccontarvi tutti i dettagli, anche perché son troppi e tra l’altro, quando si ha una diagnosi del genere, la prassi ospedaliera è sempre la stessa, noiosa e angosciante.

Sapete no?

controlli su controlli, prelievi su prelievi, ricoveri su ricoveri e bla bla bla.

tutto questo durò finché, dopo 5 operazioni chirurgiche, finalmente, riuscirono a togliere tutto.

Ma purtroppo, la tranquillità non durò a lungo, perché esattamente ad 8 anni venni operato per un tumore alla tiroide.

Ci vollero 6 interventi chirurgici per eliminare tutto.

Dopo tutto ciò, fra chemioterapie e altro, riuscii a continuare tranquillamente la mia vita e coltivare le mie passioni, la palestra e la scrittura.

O almeno fino all’età di 17 anni, quando, improvvisamente, da uno dei miei normalissimi controlli che facevo ogni tot. di mesi, saltò fuori una recidiva del tumore al cervello.

A primo impatto, mi cadde il mondo addosso.

Ma non mi disperai e affrontai quelle 2 settimane in ospedale tranquillo e sorridente.

Perché è cosi che si affrontano i problemi, con il sorriso.

Il 25 settembre 2015(dopo 2 settimane di degenza)tornai a casa.

il 28 tornai in palestra, senza aspettare altri giorni di riposo.

Dopo questo “brutto episodio”la mia vita è ritornata ad essere normale e la tranquillità è tornata.

E tra l’altro ho raggiunto degli obbiettivi quali la patente e il 2° posto in una gara di bench press forza/resistenza, per chi non sapesse di cosa si tratta vi allego un link qui https://it.wikipedia.org/wiki/Distensioni_su_panca#Esecuzione_nel_powerlifting

Ora, molti si chiederanno il perché di questa mia scelta di aver raccontato “la mia storia”, vi rispondo subito gente.

L’ho fatto per insegnarvi una lezione, quella di non arrendersi mai!

Qualunque cosa accada, bisogna sempre reagire e andare avanti, mai buttarsi giù.

Non permettete alla vita di buttarvi giù.

Siate più forti.

Sempre.

Un abbraccio.