Cavia.

La settimana scorsa vi ho raccontato del mio ritorno in palestra e dello splendido referto che mi è arrivato.

Ovviamente sono ironico perché avere un tumore che continua a crescere nella tua capoccia non è un bella notizia.

Ma come vi avevo detto, nonostante sperassi che le chemio funzionassero, sapevo benissimo che c’era la probabilità che le chemio non funzionassero.

Conoscevo il rischio insomma.

Ma per il semplice fatto che le ho già fatte in passato e non hanno funzionato quando il tumore era altamente maligno e difficile da gestire, figuriamoci ora che si è evoluto ha ha.

Ma, d’altronde come si dice:

“Tentar non nuoce”

E infatti abbiamo tentato.

Ho anche ricevuto la risposta dalla dottoressa Garrè che mi ha suggerito di continuare con la terapia fin quando non si trova un’altra soluzione.

E io la settimana scorsa ho avuto uno scontro con i miei genitori proprio su questa cosa.

Perché io non voglio continuare la terapia mentre loro si, nel frattempo che si cercano altre soluzioni.

Io però lo reputo una presa per il culo nei confronti del mio corpo.

Perché comunque non servirebbe, anzi comunque il tumore continuerebbe a crescere.

In più i farmaci mi abbatterebbero mentalmente e lo sapete, visto che vi ho raccontato i sintomi.

Quindi preferisco impiegare il mio tempo per cercare altre terapie.

Anzi se c’è qualche neurochirurgo lettore, fatevi avanti.

Mi offro come cavia ha ha.

Tra l’altro non è la prima volta.

Anzi è così da sempre.

il lato negativo di essere l’unico “sopravvissuto” con questo tipo di tumore è che siccome non ci sono state altre persone a sopravvivere, si va a tentativi.

Ma allo stesso tempo mi rende orgoglioso sapere che in futuro grazie agli studi su di me, quelli che avranno lo stesso mio problema (spero sempre di no) potranno guarire.

Insomma il mio fare da cavia servirà a qualcosa.

Anche se a volte è difficile lo ammetto.

Quasi invidio chi è “sano” ha ha.

Perché non deve fare visita agli ospedali, non deve stare un ora sotto a quel tunnel a sentire rumori assordanti manco fosse un concerto di Gigi D’agostino, per non parlare dei medicinali.

Insomma, niente di tutto ciò.

Beati loro!

Ma vabbè.

Comunque, la mia situazione è questa e la accetto.

E questo è l’importante.

E non bisogna mai rassegnarsi.

A tutto c’è una soluzione.

Un abbraccio.

Please follow and like us:

3 risposte a “Cavia.”

  1. Quindi segui il consiglio dei tuoi genitori, ( d’altronde lo avresti fatto),e continua a seguire la terapia, il tempo , la scienza ,ma sopratutto la tua tenacia e perseveranza, la tua forza e coraggio, porteranno a qualcosa di positivo,.. sono passati tanti anni, non hai mai mollato, e nn lo farai neanche stavolta,lo sai anche tu. Ti voglio bene

  2. Ciao Antonio…..fare il solito giro di parole e comprensione in qst casi nn serve a nnt….inutile dirti sii forte sono orgoglioso di te (anke se hai veramente tt la mia stima) tt ste parole nn servono a nnt ..ki si trova a lottare fra la vita e la morte 6 tu,ki soffre e spera in 1 miracolo 6 tu,ki butta GL Oki dalle orbite 6 tu cn la kemio,se capito,ki soffre e sta nella sofferenza 6 tu….ti posso capire sai,ank io qnd avevo 20 anni ho conosciuto faccia e faccia la morte,anzi,x farla breve ero morto e buono….20 anni….snz mai aver sofferto 1 mal di testa ne conoscere ospedali,mi trovavo in 1 letto d ospedale a napoli a lottare tra la vita e la morte x essere andato a servire la patria( servizio di leva)… X accesso di farmaci x 1 ascesso dentario mi bekai n ablasia midollare, 6 volte peggio la leucemia,avevo 6 mesi di vita e mi consumavo giorno x giorno,m ero ridotto a 65kg. Na larva umana…..ero morto e sepolto,ma solo il dottore dei dottori ma potuto salvare,e spero TNT Ke lo faccia anke cn te,ma spero soprattutto Ke tu l accetti cm tuo xsonale Salvatore….sto parlando di GESU CRISTO….NE dottori ne infermieri si trovavano ql notte cn me,ma solo DIO,e qnd l invocai in fin di vita egli nn tardo a farmi visita e mi salvo da morte certa ….spiegarti tt la storia e assai lunga….ma ti dico solo qst.. sn passati 34 anni da ql giorno,e in DIO ho trovato sempre 1 padre e un amico fedele…. solo Lui può darti la pace e la gioia nel cuore e affrontare le conseguenze (cm le ho affrontate) snz preokupazione….ti dico solo non tenere,DIO T HE VICINO… Confida in Lui ed Egli ti darà la pace….ql Ke posso fare x te e solo pregare e so x certo Ke DIO ascolterà le mie e le tue preghiere…..ti lascio il mio numero,casomai avrai bisogno di una parola di conforto o sentire x intero la mia testimonianza sarei fiero e orgoglioso di rakontarti qnd DIO E STATOe lo e tt ora nella mia vita…..DIO TI BENEDICA……3201435084

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.