Rabbia negativa

In passato ho già parlato di rabbia.

Ho parlato del fatto che la rabbia è un emozione primordiale, che è determinata dall’istinto di difendersi per sopravvivere nell’ambiente in cui ci su trova.

Quindi, possiamo dire che la rabbia ha una funzione adattiva.

Capita a tutti quindi, di essere arrabbiati.

Chi per motivi seri e chi per motivi futili.

Ma Infondo è normale essere arrabbiati.

Perché la rabbia è un requisito indispensabile per cambiare, per non accettare questo logorio quotidiano, per arrivare al cielo, per OTTENERE il cielo.

Senza di essa, non raggiungeremo i nostri obbiettivi, i nostri scopi, senza la rabbia.

La rabbia ci da spinta verso ciò che vogliamo ottenere.

Ecco, questa è ciò che io chiamo “rabbia positiva”.

Perché ti spinge a raggiungere ciò che vuoi, come appunto una sorta di carburante.

Però c’è anche quella che io chiamo la “rabbia negativa”.

Ed è quella che ho sperimentato due settimane fa, per via di questa cavolo di situazione.

Due settimane in cui non si è concluso NULLA.

Mia madre venerdì scorso mi ha chiesto:

“Tu come ti senti?”

Arrabbiato, nervoso, assente, Infuriato.

Ovviamente non le ho risposto ma ci sono stati momenti in cui mi sono lasciato andare.

E non è da me, assolutamente.

Credo che se non mi uccide il tumore, mi ucciderà il nervosismo.

Anche perché si è aggiunto anche il fatto che molte volte capita che non riesco a parlare, come se perdessi la capacità di spiegarmi o di formulare discorsi.

E non vorrei che sia un sintomo causato dalla crescita del tumore che ho nel mio “capucchione” come la chiama mia madre.

La traduzione napoletana sarebbe persona testarda, cocciuta oppure definizione che si usa per chi ha una testa grande.

Ad ogni modo, non vorrei che questo sintomo sia riconducibile al fatto che il tumore sta crescendo, come mi aveva spiegato la dottoressa.

Grazie dottoressa per avermi fatto venire l’incubo haha.

Scherzi a parte, sinceramente possono togliermi tutto ma non la capacità di esprimermi, se dovrò andarmene, non lo voglio fare con sintomi da demenza.

Ecco perché sono stato molto nervoso ultimamente.

Ecco, quella che vi ho appena descritto è la rabbia negativa.

Quel tipo di rabbia che ti fa solo del male, non ti aiuta, ti logora soltanto e non ti fa arrivare a niente.

Questo è ciò che fa la rabbia negativa.

Ma c’è un lato positivo in tutto ciò.

Ieri è arrivata la notizia dall’ospedale Santobono che mi faranno l’intervento/terapia.

Quindi direi che non morirò di nervosismo haha.

Scherzi a parte ragazzi, il consiglio che vi do, quando vi trovate in queste situazioni, di fermarsi un attimo, fare un bel respiro e poi ricominciare cercando di mantenere la calma.

Buddha diceva:

“Non sarai punito per la tua rabbia, sarai punito dalla tua rabbia.”

E ha ragione.

Se vi lasciate trascinare da essa, finirete per avvelenarvi.

Un abbraccio.

Please follow and like us:

Una risposta a “Rabbia negativa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.