Semplice

Come ben vi ho accennato nel precedente articolo, giovedì avevo l’appuntamento con il medico per sto cavolo di tumore.

Ecco, la sintesi è che ci sono due problemi:

il primo, che sarebbe poi il problema più grande, è l’età.

Eh si perché siccome questo medico neurochirurgo è pediatrico, non potrebbe prendere in carica un caso come il mio.

Poteva capire se avessi avuto 18-19 anni, ma ne ho 23.

Effettivamente sono un pò vecchietto haha.

Capite bene che sarebbe da arresto anzi, lo è a tutti gli effetti visto che c’è proprio una legge che attesta l’illegalità nel trattare pazienti over 18 anni o una cosa del genere.

Il secondo problema è che non è sicuro al 100% che questa terapia funzioni.

D’altronde come tutte le terapie/cure che ho fatto in questi 22 anni della mia vita.

Ah tra l’altro, la cosa divertente è che durante la visita mi è tornato utile il tatuaggio delle operazioni.

Eh si perché mentre il medico compilava la relazione, ad un certo punto ha chiesto quante operazioni ho effettuato e a che età le ho fatte.

E papà ad un certo punto ha iniziato difficoltà a ricordarle, quindi io ho alzato la maglia e l’ho aiutato.

Apparte questo divertente siparietto, è stata una visita relativamente veloce e inutile dati i due problemi che vi ho indicato.

Vabe mo non voglio esagerare, se è stata inutile si vedrà in questa settimana.

Comunque sia, non mi fa ne caldo e ne freddo.

Come và, và, non ho paura o altro.

L’unica cosa che mi innervosisce è che ho un paio di progetti per la testa ma purtroppo devono aspettare perché c’è sto cazzo di tumore di mezzo.

Negli ultimi giorni ho pensato spesso al fatto che questa volta non è semplice come lo è stato cinque anni fa.

Cinque anni fa mi sono operato e poi sono tornato a casa, semplice.

Niente terapie o altro.

Solo un operazione e via.

Niente di più semplice.

Perfino la posizione del tumore era semplice.

A differenza di questa.

E sono arrivato ad una conclusione.

La parola “semplice” nella mia vita non esiste, o meglio, non è mai esistita.

Anzi, la vita in generale non è semplice.

Ma questo non lo dico con un tono depresso o triste, assolutamente no.

Lo dico come una verità.

La vita non è mai semplice.

Ma come dice la frase qui sotto, va vissuta lo stesso perché dai suoi alti e bassi impari lezioni che ti danno forza.

La vita non è per niente semplice, ma va vissuta; alcune volte ti rende felice altre è dura. Dalla vita, con tutti i suoi alti e bassi, impari lezioni che ti danno forza. Antonia Gravina

Quindi ragazzi, non arrendetevi al primo ostacolo e andate avanti, anche perché la vita è tutta così haha,

Un abbraccio.

Please follow and like us:

3 risposte a “Semplice”

  1. La vita non è semplice se si ha la forza necessaria.
    Nel tuo caso la forza (non umana) è da studiare !!
    Vedi Antonio l essere umano ha le sue paure le sue angosce i dubbi le incertezze…sono normali direi. Ma tu hai qualcosa di non comune…una forza che fa riflettere.
    È un complimento ed è anche per me un grosso esempio . Io non sono giovanissimo ho visto indirettamente tante situazioni difficili che mi hanno anche un po’ segnato…
    Non ho mai visto una persona prendere così con forza questa situazione abbastanza dura. Ti dico di non mollare e ti dico anche grazie per gli insegnamenti che ci dai.
    Tvb 🤞 grande Antonio

  2. Ti voglio salutare ed abbracciarti forte, ma non per infonderti coraggio, ma per assorbirne da te che ne hai in esubero.

  3. Ti voglio salutare ed abbracciarti forte, ma non per infonderti coraggio, ma solo per assorbirne da te che ne hai in esubero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.