Pentirmi? Mai!

Durante questi 19 anni della mia vita, non mi sono mai pentito della mia sofferenza e di ciò che ho passato.

Ho sempre portato le mie cicatrici come se fossero medaglie, ma soprattutto senza mai vergognarmi di niente, anche perchè…perchè mai dovrei vergognarmi?

Non ho rapinato nè ho ucciso nessuno.

Non ho fatto niente di male.

Eppure ci sono state persone che mi hanno guardato con distacco e con disgusto, come se fossi un mostro: ero fuori al cancello della scuola, il Carlo levi, quando una ragazza, guardando la mia cicatrice mi disse:

“Che hai fatto in testa? Hai litigato col barbiere?”

…la gente a volte sa essere così cattiva.

Credo anche che tutto ciò sia dato dal fatto che la gente non sa, non conosce queste situazioni, quindi il non sapere li spinge a dire e a pensare queste cose.

All’inizio nulla è stato facile.

Non è stato facile convivere con tutte queste cicatrici.

Non è stato facile vivere con questa mia particolarità.

Avevo continuamente paura di non essere accettato dalla gente, avevo paura di essere definito un “alieno” e quindi dovevo essere allontanato, isolato, messo da parte.

Mi ripetevo sempre..

” Che colpa ne ho io? Che ho fatto di male per meritarmi tutto ciò? “

E anche se i miei genitori mi ripetevano continuamente che effettivamente non avevo colpe, io non mi convincevo.

Ero demoralizzato e la mia autostima era sotto zero.

Credo che tutto ciò nasceva anche dal fatto che da bambino le mie “limitazioni” erano più evidenti rispetto ad ora.

Insomma, odiavo essere diverso.

Odiavo avere una persona che mi stesse accanto per spiegarmi tutto ciò che mi veniva detto; il tutto sotto agli occhi dei miei coetanei che avrebbero potuto notare la mia particolarità.

Nulla è stato facile.

Fortunatamente questo è durato poco, visto che, col tempo ho imparato a convincermi e a capire che non ero assolutamente diverso dalle altre persone, anzi, guardandole attentamente, forse sono più normale io di loro.

Ho imparato a conviverci si, ma come ho detto all’inizio, non mi sono mai pentito, anche se ho dovuto superare tanti ostacoli durante quel cammino.

Non mi importava di ciò che mi diceva la gente, di quante volte ha provato a buttarmi giù, ho sempre camminato a testa alta e vado fiero delle mie cicatrici, della mia particolarità, di tutto.

Semplicemente NE VADO FIERO!.

E quello che voglio dirvi è:

Non pentitevi di nulla ragazzi, come ho detto, non c’è niente di cui pentirsi.

Non vergognatevi di nulla, non abbattetevi, Non dategliela vinta.

Combattete.

E ricordate..

Never Back Down

Un abbraccio.

 

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.